Sito in vendita
Contagi epatite B
 OFFERTE
 TERME IN
 CAMPANIA


 I migliori
 Trattamenti Termali
 in Campania
Scuola di alimentazione
Benefici del caffè
Medicina e celiaci
Cucina amica del cuore
Vita sana divertendosi
Farmaci antivirali
Guarire dall'influenza
Cure omeopatiche per l'influenza
Omeopatia: diritti medico paziente
Polmonite e vaccinazione
Essere genitori con l'Aids
Cure mediche per emofilici
Diabete: costi e spesa sanitaria
Implantologia dentale
Contagi epatite b
Curare il tumore alle ovaie
Controllo dei nei: i melanomi
Chirurgia carotidea senza rischi
Chirurgia carotidea: le prospettive

Non abbassare la guardia

Settecentomila italiani ancora contagiati dal virus «epatite B»

 
 
In Italia, tutti i nati dopo il 1979 sono vaccinati contro l'epatite B. Nel 1991 infatti il nostro Paese ha introdotto la vaccinazione obbligatoria per tutti i nuovi nati (estesa fino al 2003 anche ai dodicenni) contro questo virus.

Un vaccino storico, anche perché è stato il primo anti-cancro (l'epatite B può portare dopo 20-30 anni dal contagio alla cirrosi e dunque all'insufficienza epatica, ma anche al tumore del fegato). Problema risolto dunque? Purtroppo non ancora, perché nel mondo ci sono almeno 400 milioni di persone contagiate da questo virus e In Italia almeno 700 mila, alle quali se ne aggiungono ogni anno molte altre provenienti dai Paesi extra-Ue. "Fondamentale è sensibilizzare i medici di famiglia - ritiene il professor Giovanni Raimondo, direttore dell'Epatologia dell'Università di Messina - a ricercare la presenza dell'antigene Australia (HBsAg) nelle persone a rischio di contagio. Scoprire precocemente la presenza del virus consente, se non di "guarire" dall'infezione, almeno di tenerla a bada e di evitare la progressione verso le sue temibili complicanze".


Una volta scoperta la presenza dell'infezione e il danno al fegato (basta il semplice dosaggio del DNA virale e delle transaminasi, con un esame del sangue), il medico di famiglia può inviare il paziente in uno dei tanti centri di riferimento epatologici distribuiti sul territorio nazionale, dove lo specialista, basandosi sui risultati della biopsia epatica, prescriverà le terapie del caso.

L'entecavir è una delle armi più potenti attualmente a disposizione. Uno studio di recente presentato a Boston al congresso dell'American Association for the Study of Liver Diseases (AASLD), ha infatti dimostrato che questo antivirale non solo è estremamente efficace nell'impedire al virus di replicarsi all'interno dell'organismo e di fare danni, ma anche che rimane attivo a lungo termine; si tratta di un'importante conferma sul campo (lo studio è stato effettuato sui pazienti "reali", quelli che i medici vedono tutti i giorni in ambulatorio), già suggerita dagli studi registrativi sul farmaco.

"Questo studio ci ha aiutato a capire - spiega il professor Pietro Lampertico, gastroenterologo dell'Università di Milano - che con una sola pillola di entecavir al giorno possiamo bloccare il virus a lungo. Dopo 72 settimane di trattamento il 96% dei pazienti mostrava la scomparsa del virus dal sangue. La risposta alla terapia è già evidente dopo 6 mesi in chi parte con livelli mediobassi di virus nel sangue, un po' oltre per quelli ad elevata viremia iniziale".

Ma l'entecavir non blocca solo la replicazione virale; controlla anche l'infiammazione prodotta dal virus, come dimostrano la normalizzazione delle transaminasi e il Fibroscan, un esame che in tre minuti consente di misurare il grado di fibrosi del fegato. "Questo significa - commenta Lampertico - proteggere il paziente dalla progressione verso la cirrosi epatica, e probabilmente anche dalla comparsa del tumore del fegato".
Contagi virus epatite b
 
Epatite b
 
Epatite b: 9 persone su 10 non sanno di averla
 
Virus epatite b
 
 
Le informazioni qui riprodotte hanno uno scopo solamente illustrativo: non sono e non vogliono essere una prescrizione o un consiglio medico.
Terme Campania non da consigli medici.
Week end Terme spa Campania | Acque Termali | Fonti Naturali | Centri Benessere e Spa Campania | Offerte Last Minute Località Termali Campania | Viaggi Vacanze Romantiche Campania vicino al mare | Centri e Stabilimenti Termali al lago | Soggiorni Termali in montagna e vicino | Privacy Policy
terme a salerno