Sito in vendita
Le nuove prospettive della chirurgia carotidea
 OFFERTE
 TERME IN
 CAMPANIA


 I migliori
 Trattamenti Termali
 in Campania
Scuola di alimentazione
Benefici del caffè
Medicina e celiaci
Cucina amica del cuore
Vita sana divertendosi
Farmaci antivirali
Guarire dall'influenza
Cure omeopatiche per l'influenza
Omeopatia: diritti medico paziente
Polmonite e vaccinazione
Essere genitori con l'Aids
Cure mediche per emofilici
Diabete: costi e spesa sanitaria
Implantologia dentale
Contagi epatite b
Curare il tumore alle ovaie
Controllo dei nei: i melanomi
Chirurgia carotidea senza rischi
Chirurgia carotidea: le prospettive

Le nuove prospettive della chirurgia carotidea

Testimonianza del successo operatorio dell'Equipe attraverso il racconto di un paziente

 
 
Necessitavo di un intervento di chirurgia carotidea - afferma R.B. paziente presso l'U.O. di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare dell'IRCCS Neuromed - ma nonostante i medici mi dicessero che i progressi nelle tecniche chirurgiche avevano ridotto i rischi della chirurgia carotidea, non volevo sottopormi all'intervento. Le complicanze a cui potevo andare incontro erano ictus permanenti o transitori, emorragie, infezioni o complicanze cardiocircolatorie.

Ho deciso di operarmi soltanto quando recandomi al Neuromed mi hanno parlato del monitoraggio mediante potenziali evocati motori. L'intervento è riuscito con successo e senza complicanze. Anzi è stato anche più breve di quello che mi era stato pronosticato. Mi sono sentito rinato. Questo il racconto di uno degli oltre cento pazienti del Neuromed già trattati con l'innovativa tecnica di chirurgia carotidea svolta totalmente in anestesia generale senza risveglio intraoperatorio al momento del clampaggio.


Fino a questo momento la chirurgia carotidea era svolta mediante diverse tecniche: in anestesia locoregionale causando però molto stress nei pazienti poco collaboranti, con l' utilizzo dello shunt di routine, il che è gravato da alcune complicanze (embolie, dissecazioni, occlusione dello shunt, alterazioni intimali con trombosi o restenosi postoperatorie precoci), o mediante anestesia generale con risveglio intraoperatorio al momento del clampaggio durante cui si invita il paziente a collaborare (aprire e chiudere la mano) per avere indicazioni circa il suo stato di perfusione cerebrale. Mancava però un sicuro sistema di monitoraggio intraoperatorio in grado di evitare le possibili complicanze.

EEG, i potenziali evocati somatosensoriali, il doppler transcranico, la stump pressure, la saturimetria cerebrale, non fornivano informazioni esaudienti. Invece con la tecnica utilizzata in Neuromed, il paziente monitorato in continuo, dormirà fino ad intervento ultimato perché saranno proprio i potenziali evocati motori uniti a quelli somatosensoriali ad avvisare il chirurgo sulle possibili complicanze del clampaggio carotideo, rendendo questa tipologia di chirurgia sicura e senza rischi.
Blocco o ostruzione della carotide
 
Intervento chirurgico in sala operatoria
 
Chirurgia carotidea senza rischi
 
 
Le informazioni qui riprodotte hanno uno scopo solamente illustrativo: non sono e non vogliono essere una prescrizione o un consiglio medico.
Terme Campania non da consigli medici.
Week end Terme spa Campania | Acque Termali | Fonti Naturali | Centri Benessere e Spa Campania | Offerte Last Minute Località Termali Campania | Viaggi Vacanze Romantiche Campania vicino al mare | Centri e Stabilimenti Termali al lago | Soggiorni Termali in montagna e vicino | Privacy Policy
terme a salerno